Convalida dominio (ordine in sospeso): Metodi DCV

Metodi DCV supportati per la convalida dei domini sugli ordini di certificato SSL OV/EV

Prima che DigiCert possa emettere un certificato SSL/TLS, devi dimostrare il controllo sui domini e su eventuali SAN (nomi alternativi del soggetto) nell'ordine certificato. Questo processo viene chiamato convalida del controllo del dominio (DCV).

DigiCert attualmente supporta questi metodi DCV: E-mail basata su WHOIS, E-mail costruita, DNS CNAME, DNS TXT e Dimostrazione pratica HTTP (indicata anche con File o FileAuth).

Gli standard di settore impediscono alle autorità di certificazione (CA), come DigiCert, di emettere un certificato SSL/TLS finché la convalida del controllo dominio non è completata.

Quando si ordina un certificato, selezioni un metodo DCV per dimostrare il controllo sul dominio sull’ordine. Nella pagina dei dettagli Ordine del certificato, usa il metodo DCV selezionato durante il processo di ordine per completare la convalida dominio. Puoi sempre cambiare i metodi di convalida, se necessario.

Preconvalida dominio

CertCentral presenta un processo di preconvalida dominio che ti consente di convalidare i tuoi domini prima di iniziare ad ordinare i certificati per loro. Consulta Pre-convalida del dominio: Metodi di convalida del controllo del dominio (DCV).

Il completamento della convalida dominio prima del tempo consente di accelerare l’emissione dei certificati. La preconvalida dominio è necessaria per l’emissione immediata di certificati, consulta Emissione immediata di certificati OV/EV.

Metodo DCV e-mail

Con questo metodo di convalida, DigiCert invia due serie di e-mail DCV: Basata su WHOIS e Costruita. Per dimostrare il controllo sul dominio, il destinatario e-mail segue le istruzioni indicate in un’e-mail di conferma inviata per il dominio. Il processo di conferma consiste nel visitare il link fornito nell’e-mail e seguire le istruzioni riportate sulla pagina.

Consulta Convalida dominio (ordine in attesa): Usa il metodo DCV e-mail di verifica.

Metodo e-mail DCV basato sul WHOIS

Per il metodo basato su WHOIS, DigiCert invia un’e-mail di autorizzazione ai titolari registrati del dominio pubblico come mostrato nel record WHOIS del dominio.

Ti aspetti di ricevere un’e-mail in un indirizzo pubblicato nel record WHOIS del tuo dominio? Verifica che il tuo registrar/WHOIS provider non abbia nascosto o rimosso tali informazioni. Se sì, scopri se forniscono un modo (ad es. indirizzo e-mail reso anonimo, modulo web) per consentire alle Autorità di certificazione (CA) di accedere ai dati WHOIS del tuo dominio.

Metodo DCV e-mail costruita

Per il metodo E-mail costruita, DigiCert invia l’e-mail di autorizzazione a cinque indirizzi e-mail costruiti per il dominio: admin, amministratore, webmaster, hostmaster e postmaster @[domain_name].

Quando registri un dominio, devi fornire le informazioni di contatto e identificazione (ad es. contatti amministrativi e tecnici). Anziché usare un indirizzo e-mail personale, puoi usare uno degli indirizzi e-mail costruiti per il tuo dominio (ad es. webmaster@iltuodominio.com). L’utilizzo di uno degli indirizzi e-mail costruiti ti consente di creare un indirizzo e-mail "che non scade" da cui puoi aggiungere o rimuovere persone quando necessario.

Se non riusciamo a trovare un record MX[domain_name], devi usare uno degli altri metodi DCV supportati per dimostrare il tuo controllo sul dominio.

Record MX (record mail exchanger)

Prima di poter inviare correttamente un’e-mail di autenticazione (e-mail DCV) al titolare del dominio (o al controller di dominio), dobbiamo verificare che un record MX (un record risorsa nel sistema dei nomi dominio[DNS]) esista nei record DNS del nome dominio del destinatario. La presenza di record MX validi ci consente di inviare l’e-mail di autenticazione.

Ad esempio, vuoi ricevere la tua e-mail DCV in uno degli indirizzi e-mail costruiti per esempio.com, admin@esempio.com. Per inviare correttamente un’e-mail DCV ad admin@esempio.com, dobbiamo prima trovare un record MX per tale indirizzo che identifica l’impostazione server (ad es. mailhost.esempio.com) per ricevere le e-mail destinate ad admin@esempio.com

Se troviamo un record MX, possiamo inviare correttamente un’e-mail DCV ad admin@esempio.com. Se non troviamo un record MX, non sarà inviata alcuna e-mail DCV perché non riusciamo ad identificare il mail server corretto.

Metodo DNS CNAME DCV

Aggiungi un token generato da DigiCert (fornito per il dominio nel tuo account CertCentral) al DNS del dominio come record CNAME. Dopodiché, aggiungi dcv.digicert.com come target CNAME. Quando DigiCert effettua una ricerca per i record DNS CNAME associati al dominio, possiamo trovare un record che include il token di verifica DigiCert.

Consulta Convalida dominio (ordine in attesa): Usa il metodo DCV del record DNS CNAME.

Metodo DNS TXT DCV

Aggiungi un token generato da DigiCert (fornito per il dominio nel tuo account CertCentral) al DNS del dominio come record TXT. Quando DigiCert effettua una ricerca per i record DNS TXT associati al dominio, possiamo trovare un record che include il token di verifica DigiCert.

Consulta Convalida dominio (ordine in attesa): Usa il metodo DCV del record DNS TXT.

Metodo DCV di dimostrazione pratica HTTP (indicato anche con File o FileAuth)

Ospiti un file contenente un valore casuale generato da DigiCert (fornito per il dominio nel tuo account CertCentral) in una posizione predeterminata sul tuo sito web: [il tuo dominio]/.well-known/pki-validation/fileauth.txt. Una volta che il file viene creato e messo sul tuo sito, DigiCert visita l’URL specificato per confermare la presenza del nostro valore casuale.

Consulta Convalida dominio (ordine in attesa): Usa il metodo DCV della dimostrazione pratica HTTP.